Di Venezia, i luoghi di interesse che non dovreste assolutamente perdere!

Un panorama magico, chiese, palazzi e musei… La Serenissima è tutta da scoprire!

State per raggiungere l’isola e vi viene in mente che forse non avete ancora ben presente quali sono le cose da vedere a Venezia?

Non preoccupatevi, vi daremo una mano a scoprire cosa non dovreste assolutamente perdere a Venezia, luoghi di interessi ce ne sono veramente molti!

Partiamo dai luoghi da visitare a venezia più noti: La maestosa Piazza San Marco con la Basilica di San Marco; il ponte di Rialto; il Canal Grande, Le gallerie dell’accademia e la scuola grande di San Rocco… Potremmo andare avanti all’infinito con questo elenco, ma crediamo non vi sia molto di aiuto, quindi cerchiamo di fare un pò di ordine e di rivedere tutto un pò riassunto, un passo alla volta. Siete pronti ? Si parte!

vivovenetia

Sestieri: Venezia e i suoi quartieri

Vista sul Canal Grande e sestieri San Polo e Cannareggio

Vista sul Canal Grande a Venezia

Inoltriamoci nel labirinto… un labirinto in cui non esistono quartieri ma SESTIERI. I Sestieri di Venezia sono in tutto 6 (chi lo avrebbe mai immaginato?) e rispecchiano l’antica organizzazione amministrativa delle origini.

Ogni sestiere ha una sua propria anima:

  • Castello: è la zona residenziale preferita dai veneziani caratterizzata da una vivace vita artistica (qui si trovano molte gallerie ma anche le sedi espositive di La Biennale di Venezia);
  • Cannaregio: resta anch’essa un’area abitativa molto vissuta dove si possono incontrare molte botteghe artigiane e di cui è parte il ghetto ebraico;
  • Santa Croce: è un po’ la “porta della città”, includendo infatti Piazzale Roma (terminal degli autobus), il Tronchetto (terminal Crociere e auto) e la stazione Santa Lucia;
  • San Polo: è il più piccolo e rappresenta il centro di Venezia;
  • Dorsoduro: è la zona universitaria ed include anche la grande isola della Giudecca
  • San Marco: centro politico e commerciale, vi appartiene anche l’isola di San Giorgio da cui si può godere della più spettacolare vista panoramica d’insieme dell’isola di Venezia.

 

Scala Contarini del Bovolo

Monumenti di Venezia: scopri un patrimonio nascosto con tour e visite guidate!

A Venezia luoghi d’interesse di cui pochi parlano, ma che andrebbero assolutamente visitati, abbiamo sicuramente in cima alla lista anche la Scala contarini del Bovolo.

Il palazzo nel trascorrere dei secoli ha avuto diversi “proprietari” ma solo con l’arrivo della Famiglia Contarini, venne arricchito da questa nobile scala. Il nome deriva in parte dalla famiglia, ed in parte da “bovolo” che in veneziano significa lumaca o per meglio dire in questo caso chiocciola.

Dal palazzo non si potè godere di alcuna vista speciale, ma la sua posizione era strategica in quanto si trova tra Rialto che era il cuore economico, e San Marco che era il cuore politico di Venezia.

Una visita a questo gioiello d’arte in stile gotico ne vale davvero la pena, dunque indossate le vostre sneakers preferite e si parte !

 

La Basilica di San Marco:  alla scoperta del cuore di Venezia!

basilica-venice

Nella lista di Venezia luoghi di interesse abbiamo la chiesa di San Marco, più nota con il nome di Basilica: è la cattedrale e sede del patriarcato di Venezia.

Insieme al Campanile, ed al Palazzo Ducale, delimita la piazza di San Marco e forma il principale luogo architettonico di Venezia.

Venne costruita per la prima volta nel 828 ma nel corso del tempo subì molte variazioni, tra cui la più significativa il restauro nel 1231 dopo un devastante incendio.

La basilica è divisa in tre registri ovvero il piano inferiore, la terrazza e le cupole e prevale la larghezza rispetto all’altezza in quanto più stabile sul terreno sabbioso.

Una visita qui è davvero d’obbligo per scoprire a Venezia luoghi di interesse, ma vi consigliamo di prenotare in anticipo una visita, i tempi di attesa potrebbero essere davvero lunghi, per cui approfittate della possibilità di saltare la coda… Guadagnerete tempo per poter vedere molte altre cose!

 

Teatro: Venezia va in scena!

foto maschere

Tra i luoghi di interesse a Venezia non potremmo non citare anche il Teatro. Difficile scegliere di quale parlare per primo.

Iniziamo da quello che oggi è il principale: Il Gran Teatro la Fenice! Si trova nel sestiere San Marco ed è stato costruito nel 1792. Nella sua storia è stato distrutto e ricostruito due volte, per l’ultima volta nel 1996. Una visita qui sarebbe, come per quasi tutto il resto, d’obbligo: rimarrete incantati davanti a tanta eleganza !

Abbiamo poi il Teatro Goldoni, ubicato nei pressi del Ponte di Rialto che fu costruito nel 1622 ed è il più antico teatro di Venezia che tutt’ora esiste.

Tra i più noti, nominiamo anche il Teatro Malibran che venne inaugurato nel 1678.

Dunque a voi la scelta, che sia per un’opera, per un tour itinerante, o per una visita al vostro preferito, non perdete il Teatro Venezia!

 

 

Ghetto Ebraico Venezia

Il ghetto ebraico era il quartiere dove erano obbligati a vivere gli ebrei, e dove tutt’ora vi è il fulcro della comunità ebraica.

Si trova nel sestiere di Cannaregio ed è sede di diverse sinagoghe e di altre istituzioni religiose.

Non sempre però questa zona fu “terra ebraica”; fino al 1516 fu la zona in cui vennero concentrate le fonderie, queste in veneziano venivano chiamate “geto”, da cui originariamente deriva il nome. Con la decisione di renderlo zona di residenza delle minoranze escluse, il nome venne storpiato fino ad esser diventato quel termine che viene oggi usato in tutto il mondo. Curioso vero? Avete sete di “novità” dal passato e da culture diverse dalla nostra? Non vi resta che lasciarvi guidare nell’anima delle sinagoghe di Venezia.

 

Canali di Venezia

scorcio canale

Venezia non sarebbe quella che tutti noi vediamo oggi, se non fosse per i suoi canali, che costituiscono il sistema di navigazione della città.

All’interno del contesto urbano troviamo:

  • Il Canal Grande
  • Il Canale di Cannaregio
  • Il Canale della Giudecca
  • E il meno noto Canale della Scomenzera.

 

Generalmente qui solo i primi due vengono considerati dei veri e propri Canali, tutto il resto delle “strade d’acqua” di Venezia vengono chiamate Rii. Le strade calpestabili che costeggiano i Rii vengono invece chiamati Fondamenta, o Riva.

 

Chiese: Venezia è tutta una sorpresa!

san donato

Chi ha detto che per visitare i luoghi d’interesse di una città, bisogna per forza spendere una fortuna? Venezia si può esplorare anche senza spendere nulla, visitando ad esempio le sue innumerevoli chiese, tra le più importanti abbiamo:

  • Basilica di Santa Maria della Salute, strettamente legata alla storia della Festa del redentore.
  • La Chiesa di San Giorgio Maggiore, qui potrete salire in cima al campanile e godere di una vista indescrivibile su Piazza San Marco.
  • La Chiesa di Santa Maria dei miracoli, situata a Cannaregio

E l’elenco potrebbe anche qui risultare davvero lungo ed infinito, magari ve ne parleremo più approfonditamente nei prossimi articoli, ad ogni modo non vi abbiam promesso troppo quando vi abbiamo detto che non bisogna certo spendere una fortuna per visitare qualcosa di importante!

 

I Giardini di Venezia

venezia arsenale

La più ampia zona verde di Venezia è denominata Giardini Napoleonici o della Biennale; si trovano nel sestiere di Castello e sono sede della Esposizione d’arte internazionale, come ce lo suggerisce il nome.

Oltre a questo, noto anche il giardino di Papadopoli, situato nel sestiere di Santa Croce, ed i giardini Reali situati tra Piazza San Marco ed il suo bacino.

Dunque, se siete stanchi di salire e scendere gli infiniti scalini dei ponti, se volete riposarvi un pò dalle masse di turisti presenti sull’isola, vi consigliamo proprio di andare per qualche istante i uno dei parchi pubblici.

 

Seguiteci nei prossimi approfondimenti se desiderate saperne di più, per esempio a riguardo di: