Cosa vedere a Venezia: i posti da non perdere !

-----
Venezia. Vista dall`alto

Venezia. Vista dall`alto

Le vacanze, le tanto attese vacanze: quest’anno si parte per Venezia!

Città incantevole e misteriosa di cui se ne parla talmente tanto che vi sembrerà di conoscerla già un pochino: ma siete davvero sicuri di avere le idee chiare su cosa vedere a Venezia?

Piazza San Marco e la sua basilica, palazzo Ducale, il ponte dei Sospiri e il ponte di Rialto, il Canal Grande, le Gallerie dell’Accademia e la scuola grande di San Rocco ..  sono tutti nomi che suonano familiari un po’ a tutti: il cinema e la letteratura ve ne hanno già mostrato alcuni bozzetti; poi di recente sono arrivati i socials a portare con immagini impressive le meraviglie di posti lontani e segreti sotto gli occhi di tutti.

Ma come mettere ordine fra tutte queste informazioni e Visitare Venezia  in maniera intelligente, organizzando al meglio il tempo a vostra disposizione, e trovare esperienze speciali?

L’obiettivo di questa nostra introduzione è giusto quello di darvi in pochi minuti una panoramica sulla città di Venezia, mentre negli articoli successivi bilanceremo una certa dose di indirizzi utili pur lasciandovi il piacere della scoperta.

 

Venezia è Venezia, unica di certo, ma Venezia non sarebbe Venezia senza la sua terraferma. I posti da visitare in Veneto  sono davvero tanti e tanto diversi: dalla montagna al mare passando per le città storiche, ce n’è davvero per tutti i gusti! Vi racconteremo che cosa vedere in Veneto, per un’uscita giornaliera a pochi passi da Venezia o per la vostra prossima vacanza, il Veneto è una regione davvero incantevole!

 

Pronti ad iniziare il viaggio?

 

Sestieri: Venezia e i suoi quartieri

Vista sul Canal Grande e sestieri San Polo e Cannareggio

Vista sul Canal Grande a Venezia

Inoltriamoci nel labirinto… un labirinto in cui non esistono quartieri ma SESTIERI. I Sestieri di Venezia sono in tutto 6 (chi lo avrebbe mai immaginato?) e rispecchiano l’antica organizzazione amministrativa delle origini.

 

Ogni sestiere ha una sua propria anima:

 

  • Castello: è la zona residenziale preferita dai veneziani caratterizzata da una vivace vita artistica (qui si trovano molte gallerie ma anche le sedi espositive di La Biennale di Venezia);
  • Cannaregio: resta anch’essa un’area abitativa molto vissuta dove si possono incontrare molte botteghe artigiane e di cui è parte il ghetto ebraico;
  • Santa Croce: è un po’ la “porta della città”, includendo infatti Piazzale Roma (terminal degli autobus), il Tronchetto (terminal Crociere e auto) e la stazione Santa Lucia;
  • San Polo: è il più piccolo e rappresenta il centro di Venezia;
  • Dorsoduro: è la zona universitaria ed include anche la grande isola della Giudecca
  • San Marco: centro politico e commerciale, vi appartiene anche l’isola di San Giorgio da cui si può godere della più spettacolare vista panoramica d’insieme dell’isola di Venezia.

Mestre: Venezia vi presenta la sua terraferma

Mestre. La piazza principale Erminio Ferretto

Mestre. La piazza principale Erminio Ferretto

Proseguiamo la lezione di geografia urbana (poi ci dedichiamo a contenuti più “ludici”, promesso), introducendovi la città di Mestre, che da Venezia è separata dal lungo ponte della Libertà.

Non immaginatevi Mestre come una banlieu – dormitorio: di origine medioevale (di cui poco resta oggi), conserva un’ampia zona pedonale ricca di negozi, bar, ristoranti e pizzerie oltre ad una piazza la cui architettura riprende inequivocabilmente lo stile veneziano. Insomma, una città viva che negli ultimi anni si è molto ben attrezzata a fornire servizi turistici di qualità ma a prezzi più moderati rispetto a Venezia: hotel, B&B e ristoranti sono davvero per tutte le tasche e gusti.

 

Mestre è davvero ben collegata alla città dei Dogi: mediamente il tragitto dura circa una quindicina di minuti e da pendolare posso assicurarvi che il viaggio è piacevole quando si dischiude davanti a voi l’immagine dell’isola che pian piano si avvicina!

Ah..a Mestre circolano le auto! Ben collegata con le maggiori autostrade anche europee, potrebbe essere la soluzione ideale non solo per chi preferisce viaggiare in auto ma anche per chi voglia addentrarsi in Veneto.

 

Laguna di Venezia: un capolavoro da non perdere fra le cose da vedere a Venezia

Laguna di Venezia. Magnifica isola di San Francesco del Deserto

Laguna di Venezia. Magnifica isola di San Francesco del Deserto

Se avete a disposizione più di un giorno di viaggio, meriterebbe uno spazio nel vostro decalogo su cosa vedere a Venezia la voce “isole”.

Le più famose sono certamente le isole della laguna Nord:

  • Murano, la cui storia è legata all’arte vetraria;
  • Burano famosa per le sue case colorate, i biscotti detti “de’ Buran” e il tradizionale merletto (fatto secondo l’antica procedura al tombolo);
  • la piccola Torcello, con il suo fascino tardo antico.  

 

Per la loro vicinanza a Venezia e le piccole dimensioni di queste isole, è possibile visitarle in una mezza giornata con un tour organizzato oppure allungare un po’ l’escursione alla giornata intera organizzandosi in autonomia ed aggiungere alcune attività come la dimostrazione di creazione della perla a lume.

 

La fama del Lido di Venezia è oggi legata soprattutto alla Mostra del Cinema, in pochi invece non sanno che quando parliamo di Lido noi “indigeni” intendiamo “andare in spiaggia”: acqua pulita, sabbia chiara, un’atmosfera tranquilla e rilassata. Un giro in bici al Lido è un’esperienza consigliatissima! V

Oltre a queste isole abbastanza note ci teniamo a nominare almeno anche Pellestrina , Sant’Erasmo, San Francesco del Deserto, San Giorgio Maggiore e la Giudecca… ma avremo tempo per parlarvi di tutte a breve!

 

Venezia, luoghi d’interesse: cosa vedere a Venezia di davvero imperdibile

Cosa vedere a Venezia? Lo squero! per sapere come fanno le gondole!

Lo squero

Magari avrete già googolato un po’ per conoscere quali sono i luoghi d’interesse a Venezia, tanto che vi sembrerà banale una lista di grandi classici, da cui pur dobbiamo pur partire:

  • Piazza San Marco: uno dei salotti più importanti ed eleganti al mondo su cui affacciano Palazzo Ducale, la basilica e il campanile (detto “el paron de casa”) di San Marco, le procuratie, la torre dell’Orologio e il campanile dei Mori, la biblioteca Marciana
  • Rialto: con la chiesetta di San Giacometto (che per tradizione è la più antica di venezia) e il colorato mercato ortofrutticolo e il folkloristico mercato del pesce
  • Ponte dell’Accademia: l’unico ponte in legno di Venezia da cui si vede una delle migliori viste della città

 

per proseguire con una selezione di luoghi meno comuni, che spesso un turista frettoloso non prende in considerazione:

 

  • Arsenale: l’antico cantiere navale di Venezia, è oggi in parte visitabile per la parte occupata dalla Biennale di Venezia
  • Le zattere: una bellissima passeggiata affacciata sull’isola della Giudecca dove noi veneziani amiamo andare a prendere il Gianduiotto della gelateria Nico o un aperitivo al Chioschetto
  • lo squero: cantiere dove vengono costruite le gondole di cui oggi ne restano solamente 5 attivi in tutta la città

 

E poi ci sarebbe da raccontarvi dei musei della città .. ma non vi anticipiamo altro per ora..dovreste già esser incuriositi abbastanza!

 

Eventi: Venezia è da vivere

Cosa vedere a Venezia? Regata storica

Regata storica a Venezia

Venezia è una città tuttora viva (anche se con sempre meno residenti…) e vorremmo raccontarvela anche attraverso i suoi Eventi. Venezia propone mostre ed esposizioni temporanee ma anche feste ed eventi legati al folklore locale e allo sport.

Da brave veneziane (e vogatrici) siamo anche impazienti nel presentarvi un calendario basico delle manifestazioni legate alla nostra tradizione navale: festa della sensa, regata storica e vogalonga. Fra le cose da fare a Venezia, seguire un corteo navale non dovrebbe mancare.

Vi segnaliamo anche due eventi legati alla storia di Venezia e molto vissuti dai suoi abitanti: il Redentore (terzo sabato di luglio) e la Madonna della Salute (il 21 novembre).

Non solo legati alle tradizioni con origini antichissime, il calendario d’eventi è davvero ricchissimo anche in una sua declinazione più culturale.

Il teatro La Fenice per la musica classica e l’opera e il teatro Goldoni per la prosa; La Fondazione La Biennale di Venezia, per l’esposizione internazionale d’arte che si alterna di anno in anno con la mostra internazionale di architettura (ma anche la Mostra del cinema  e i Festival di Danza, Musica e Teatro).

Questo capitolo potrebbe non finire mai… gli eventi a Venezia sono davvero moltissimi .. passeggiando fra le calli vi capiterà sicuramente di incrociare l’inaugurazione di una nuova mostra, essere invitati ad un’esposizione fotografica o ancora ad assistere un concerto!

 

Il Carnevale di Venezia, il più famoso al mondo!

Cosa vedere a Venezia? Concorso della Maschera piu` bella del Carnevale!

Carnevale di Venezia

Vi starete chiedendo come mai non abbiamo ancora parlato del Carnevale che è il primo evento che sarà venuto in mente a tutti! Perché queste giornate sono talmente importanti e vissute in isola che non ci sarebbe bastato qualche articolo per raccontarvi tutta la festa!

Feste che principalmente troverete per le calli ma anche in splendidi palazzi! Non rinunciate a mascherarvi per vivere a pieno l’atmosfera e la magia dei festeggiamenti! Scegliete un costume storico o uno di fantasia: l’importante è travestirsi!

Se state pianificando il vostro viaggio durate questo periodo ricordate che le date del carnevale non sono fisse ma seguono il calendario liturgico:  il Carnevale corrisponde ai 20 giorni che precedono il mercoledì delle ceneri!

 

Qualche idea d’Itineraio: Venezia in due o più giorni!

Pittoresca isola di Burano. Da vedere sicuramente!

Pittoresca isola di Burano

Perdersi a Venezia è un’opportunità per scoprire realmente la città, ma ci rendiamo pur conto che il tempo a vostra disposizione non sarà illimitato e che vi sarà gradita una guida virtuale! Quanto meno per districarvi fra le tante informazioni che leggerete sul web.

Ci siamo voluti mettere alla prova ed abbiamo costruito alcuni itinerari a Venezia per darvi delle indicazioni concrete. Per aiutarci nell’arduo compito di scremare le attività e le escursioni talvolta abbiamo scelto spesso un principio tematico: sport, relax, cultura, arte contemporanea, adatte ai bambini, in centro storico o nelle isole. 

Ci si potrebbe davvero sbizzarrire scegliendo fra attività sportive e artigianali, scoprendo tutti i sestieri e dedicando una mezza giornata almeno per un’escursione nelle isole. Difficile, difficile compito quello di scremare cosa fare a Venezia in uno o più giorni… pronti all’approfondimento?

 

Venezia in un giorno: è possibile?

Da non perdere - la migliore vista sul Ponte di Rialto!

Vista sul Ponte di Rialto

Missione difficilissima quella di ideare un percorso per visitare Venezia in un giorno!

Chiariamoci: attraversare l’isola a piedi è fattibilissimo e senza particolari allenamenti fisici anche in mezza giornata. Ma cosa vi resterebbe di una marcia in fretta e furia semplicemente per poter dire “sì, l’ho visto”? Che poi.. vedere non significa “esserci”!

Bilanciare un tour classico con uno insolito: ecco il nostro suggerimento di come passare la vostra giornata a Venezia! 

Ecco una bozza di progetto:

  • Venezia classica: una passeggiata fra l’Accademia, Rialto e piazza San Marco è d’obbligo, una volta qui varrebbe pure la pena prendersi il tempo per una cioccolata o un caffè al Florian, bottega del caffè nata nel 1720 e che ad oggi è il più antico caffè mondo ..
  • Venezia insolita: addentratevi nei i sestieri di Castello (spingendovi fino all’Arsenale) e Cannaregio (con una passeggiata nel primo ghetto al mondo). Volendo approfondire storie e misteri di ieri quanto la vita artigianale di oggi, vi proponiamo un welcome tour di Venezia: la nostra guida vi accompagnerà per un paio d’ore in un percorso insolito e da veri veneziani!

 

La nostra idea di Turismo Venezia: vivere Venezia e il Veneto da protagonista

Questo è un argomento che ci sta molto a cuore. Inutile dirvi che negli ultimi anni abbiamo visto cambiare radicalmente la nostra città, rapidissimamente per giunta: per accogliere un numero sempre crescente di turisti, si è scelta una politica turistica che in parte l’ha snaturata a cui si è aggiunta una forte massificazione del turismo. Noi siamo partite proprio da qui: cosa vedere a Venezia per approcciarsi alla città autentica e legata alle tradizioni che esiste ed è molto attiva, ma è difficilmente raggiungibile da chi viene da fuori. Non che ci si nasconda, sia chiaro, si tratta piuttosto di un fatto di comunicazione standardizzata che porta con sé il concetto di “prodotto da vendere “anziché di “esperienza”. Certo, non vi diremo mai di evitare Piazza San Marco o il ponte dell’Accademia: sono vedute che riempiono il cuore e gli occhi, che non stancano mai neppure il pendolare di fretta, ma oltre a ciò c’è una Venezia artistica, autentica e artigianale che non vuole restare segreta. Questo purtroppo accade perché è meno usuale di quanto si possa credere che chi racconta o vende viaggi abbia davvero visitato la realtà di cui sta parlando: in fondo chi meglio di un cittadino può raccontarvi cosa fare a Venezia? Prima di tutto, il team di VivoVenetia è composto da giovani donne, tutte residenti a Venezia, con il desiderio di presentare la propria città così come la conosciamo noi, come la viviamo ogni giorno, con i suoi pregi e i suoi difetti: alcune di noi sono nate qui, mentre altre vi si sono trasferite molti anni fa perché innamorate di una città affascinante e senza tempo.

I nostri saranno racconti di esperienze e di persone…poiché son le persone l’anima della città, qualsiasi città, attraverso le quali si perpetuano emozioni e tradizioni di intere generazioni.

Beltà lusingatrice e ambigua, racconto di fate e insieme trappola per i forestieri: già così Thomas Mann apostrofava Venezia e alcuni articoli usciti di recente non smentiscono affatto questa lapidaria sentenza. Ma è davvero quest’immagine quella rispecchia davvero Venezia? Non direi proprio…

Un turismo responsabile e sostenibile è possibile a Venezia come ovunque.

 

 

vivovenetia

Idee di esperienze per vivere Venezia !

-----