Castello del Catajo

-----

Il castello del Catajo è una piccola meraviglia nello sceneraio dei Colli Euganei. Il monumentale edificio con il suo esterno sobrio non lascia trasparire per un istante il suo interno così decorato, colorato e fastoso. Siamo spesso abituati a scenari contrari… e si le apparenza ingannano! Non un castello militare, ma una villa Veneta con 350 stanze costruita tra 1570 e il 1573 dalla famiglia degli Obizzi, famiglia di capitani di ventura originaria della Borgogna. Ci siamo particolarmente innamorati del suo cortile dei giganti e il giardino delle delizie, giardino secolare che vale la pena visitare anche in periodo invernale. Partiamo alla scoperta del castello!  

Castello del Catajo storia

Il percorso museale si svolge nelle stanze di rappresentanza della famiglia degli Obizzi, per un totale 7. All’interno del Castello del Catajo è conservato uno dei cicli di affreschi più notevoli del rinascimento, opera di Giovanni Battista Zelotti, miglior allievo di Paolo Veronese: 40 riquadri decorano le 7 sale. Su questi affreschi viene narrata a storia della famiglia tra guerre, imprese eroiche e matrimoni. 

Sono le stanze delle feste che la famiglia Obizzi usava per dimostrare il proprio potere. Qua non si è badato a spese. La famiglia usava la villa non solo per divertimento ma soprattutto come luogo di promozione per la loro attività. E qual era quest’attività? Erano mercenari o meglio, nel tempo hanno iniziato a reclutare mercenari.  Nel loro monumentale castello invitavano le grandi sovranità europee per convincerli, nell’arco dei 4-5 giorni del loro soggiorno, che il loro era il migliore esercito al mondo. E’ proprio da loro che si venivano a chiedere le guerre.

Fra le opere pittoriche, l’affresco dello Zelotti è particolarmente importante: primo caso nella storia dell’arte, è un affresco auto-celebrativo. Quest’opera apre la strada a un filone narrativo che sarà molto percorso negli anni successivi, soprattutto nel ‘600. A Venezia, non lo aveva fatto nessun prima: l’elogio autoreferenziale era una tematica considerata molto volgare, i nobili non ne avevano bisogno per affermare il proprio potere e la propria distinzione sociale (eh si durante i secoli quello è molto cambiato!!!). Ma gli Obizzi non erano aristocratici per nascita e avevano quindi bisogno di compensare questa mancanza consolidando la loro posizione sociale anche tramite la rappresentazione pittorica. 

Ma chi era la famiglia degli Obizzi? Originaria della Borgogna, arrivò in Italia intorno ai primi anni del 1000, come mercenari al servizio dell’imperatore Enrico II. Negli anni, accumularono ingenti fortune grazie alla loro attività di capitani di ventura e a matrimoni vantaggiosi. La famiglia si estinse nel 1803 e il castello passò prima ai duchi di Modena e Reggio, successivamente alla famiglia D’Este; ultimi proprietari furono gli imperatori d’Austria fino al 1918, data in cui è stato requisito dallo Stato.

Il parco del Castello dle Catajo: il giardino delle delizie

Il parco del Castello del Catajo ha conosciuto numerosi cambiamenti durante i secoli scorsi, adattandosi alle influenze del momento in materia di moda architettonica e botanica. Costruito nel 1600, è stato trasformato nel 1800 seguendo lo stile  del giardino all’inglese in boga a quel tempo. Per un totale di 26 ettari, il parco del castello non è tutto aperto al pubblico. Potrete entrare nel giardino delle delizie, antistante il castello, per una superficie di 3 ettari. Passeggiando nel parco, incontrerete due fra le più antiche magnolie importate in Europa, una splendida sequoia e numerose piante esotiche. La vista delle radici delle magnolie è davvero stupenda .. solo questa vista meriterebbe una visita, sia d’estate che in inverno! Nel parco troverete anche una peschiera del 1500 piena di ninfee ed una collezione di  piante d’agrumi. Il parco, come il resto del castello che era all’abbandono, è stato completamente restaurato dal 2016 con il recupero dei sentieri perduti, dell’antico roseto e di tutte le piante da fiori.  

Castello del Catajo prezzo biglietto e visite guidate 

Il castello è aperto da marzo a novembre, quattro giorni a settimana, ovvero: 

  • aperto: domeniche, martedì, giovedì, venerdì e giorni festivi
  • chiuso: lunedì, mercoledì e sabato

Gli orari di apertura del castello del catajo variano a seconda la stagione: da aprile ad agosto è aperto della 15H alle 19H, mentre  da settembre a marzo dalle 14H30 alle 18H30.  

L’accesso agli interni del castello è possibile solo con una visita guidata (in italiano o in inglese), già inclusa nel prezzo del biglietto d’ingresso. Sarà ancora più interessante e bello visitare il castello insieme ad un esperto!  Non temete per l’attesa: le visite guidate partono ogni 30 minuti, per cui non avrete molto da attendere al vostro arrivo .. giusto il tempo per fare una passeggiata nel parco!  

Noi organizziamo al castello del catajo visite assieme a giri in barca o giri in bici, potete consultare la nostra offerta al link!

Castello del Catajo matrimonio 

Il castello del Catajo, con i 7 saloni affrescati del piano nobile, la grande terrazza panoramica ed il suo parco monumentale è una location perfetta per organizzare un matrimonio, un congresso od altro evento di classe. Gli spazi possono ospitare fino a 200 invitati al ricevimento, ma non solo: avendo a disposizione diversi saloni, è possibile creare un evento dinamico, dove ogni luogo viene adibito ad una parte specifica dell’evento oltre alla possibilità di avere molte soluzioni alternative (ma ugualmente eleganti) anche in caso di pioggia. La sala principale, per esempio, può accogliere fino a 140 ospiti, mentre la terrazza panoramica e negli altri saloni si possono organizzare cocktail, coffe break, …  Potrete decidere in tutta libertà se affidarvi ad un vostro catering di fiducia oppure ai nostri fornitori: sarà un piacere occuparci di tutta la logistica dell’evento .. è proprio questo il nostro mestiere! Musica, spettacolo, decorazioni, servizio tecnici, ecc. .. abbiamo scelto di fare rete con imprese del territorio in un’ottica di sviluppo locale sostenibile.  

Castello del Catajo eventi

Il castello del Catajo organizza numerosi eventi che potete consultare all’interno della loro pagina web. Visite in costumi storici, eventi nel giardino alla scoperta delle rose, bagni di gong,… Insomma il programma è vasto! 

Per saperne di più sui Colli Euganei: