Consigli viaggio camper: una vacanza sinonimo di tranquillità!

Il camper vi permette di fare una vacanza itinerante. Secondo le vostre preferenze potrete condirla a piacere: ritmi serrati di spostamento per visitare tanti posti nuovi o vacanza relax in camping con pochi spostamenti. Potrete decidere tra il campeggio, l’area sosta camper o la sosta libera.  Se scegliete il campeggio, i parametri di valutazione possono essere questi:

  •  i servizi offerti (piscina, supermercato e negozi, servizi igienici),
  •  la grandezza delle piazzole molto importante quando si viaggia in camper ;
  • la scelta della tipologia di terreno della piazzola (deve essere molto piatto, non avere alberi o ostacoli) ; 
  •  i servizi di animazione e la vicinanza di punti di interesse turistici;
  • ricordatevi che non avrete più la macchina per spostarvi ed una volta in campeggio spesso non si muove più il camper.

Se state cercando un noleggio camper a Padova o nel resto del Veneto, vi possiamo dare una mano nel trovare la migliore offerta che sia presso professionisti del settore che privati. 

 

vivovenetia

Guidare un camper: vademecum

camper venezia vivoveneta

Guidare un camper può sembrare non facile soprattutto per chi è alle prime armi. Ricordatevi di non guidare troppo veloce e di rispettare ampiamente le distanze di sicurezza. Molte persone perdono la prospettiva quando guidano un camper, perché è più grande, sia in larghezza che in lunghezza. Il camper essendo un veicolo pesante ha bisogno di più tempo per poter frenare rispetto ai veicoli più leggeri. Ridurre la velocità è molto importante e in questo modo risparmierete anche soldi sulla benzina. Il miglior modo per evitare incidenti è aumentare la distanza tra voi e la macchina che avete di fronte.

E non dimenticatevi che siete alti! In qualche tunnel o sbarra di parcheggio, pensate a controllare l’altezza massima consentita. Lasciare un pezzo di camper là non sarebbe un bell’inizio di vacanze!  

Vi state chiedendo di quale patente avete bisogno per guidare un camper, la risposta è che la patente di guida B dovrebbe bastare per i camper che proponiamo. Se volete un camper più grosso (sopra i 3500 kg), possiamo trovarlo ma per quello c’è bisogno della patente C1.

Controlla la larghezza del camper; consiglio vaggio camper utilissimo! 

La larghezza media dei camper è di circa un metro in più rispetto alla media di una macchina. Fate attenzione a questa larghezza.

Un trucco per risolvere questo: imparare a guidare più vicino al bordo della strada rispetto a quello che fareste di solito. Prima di mettervi alla guida del vostro camper, sistemate lo specchietto retrovisore fino a quando vedete un quarto del lato dello stesso veicolo. Questo accorgimento vi aiuterà a vedere come si posiziona il veicolo sulla strada e a controllare se siete dentro le linee.

Parcheggiare e fare marcia indietro in camper

Cercate di evitare parcheggi piccoli e stretti, specialmente se includono possibili ostacoli. È sempre utile avere qualcuno che possa dare istruzioni in situazioni in cui il guidatore non ha una vista completa sugli ostacoli e quindi accompagnarlo nelle manovre (anche se avete la camera). Consigliamo al copilota di uscire proprio del veicolo. Imparate ad usare anche gli specchietti. Guidare un camper è più facile di quanto pensi. Con la tecnica giusta, potrete guidare in sicurezza e rilassarvi verso la vostra prossima destinazione! L’altra piccola cosa da non dimenticare prima di partire da un camping o sosta camper è di togliere la presa del corrente! 

Cosa portare per il primo viaggio in camper? 

Dopo aver scelto il luogo della vostra destinazione, dovrete sicuramente farvi un elenco delle cose essenziali da portare in viaggio.

Prima di tutto le attrezzature per dormire, bere e mangiare, poi ricordatevi di portare i vestiti e le scarpe in base alla stagione, dei diari di bordo per prendere nota durante il viaggio, i documenti di identità, quelli dei passeggeri e del veicolo.

Ovviamente in camper le risorse non sono infinite! L’elettricità e l’acqua devono essere ben gestite per evitare di cercare acqua o un punto di connessione all’ultimo momento. Gestendolo bene potrete stare 2-3 giorni in libertà!  

Oltre al recipiente è sempre bene tenere all’interno del camper una tanica che potrebbe aiutarvi a riempire rapidamente il serbatoio dell’acqua se il punto di collegamento o il rubinetto è troppo lontano!  

Area di sosta notturna, come scegliere quella giusta

Se state organizzando una vacanza in camper di breve eccovi qualche consiglio per  scegliere un’area di sosta camper libera adeguata:

  • che sia un’area un po’ protetta, recintata o all’interno di un’area privata e chiusa, oppure almeno circondata da un po’ di prato. Può essere comodo per chi viaggia in famiglia, per poter lasciare liberi i bambini di muoversi, giocare intorno al camper.
  • Una area carina, non il  primo parcheggio nella zona industriale della città. Dipende dalla destinazione, ma per zone idonee possiamo pensare ad esempio ai margini di un bosco, circondati dalle montagne, con vista su un lago. Andare a dormire godendosi le stelle e svegliarsi circondati da un bel paesaggio è una spettacolo meraviglioso.

Come funziona il wc chimico in un camper?

Un bagno chimico è composto da due parti: la parte del wc, quella con il sedile ed una parte per il raccoglimento del materiale di scarico.

Cassettina e Acque nere

La cassettina è posizionata sotto il sedile del wc e si può estrarre in base al livello del contenuto tramite uno sportellino all’esterno del camper. E’ questa cassettina che ha il compito di raccogliere le acque nere.  Quindi la cassettina è ciò che dovrete svuotare ed igienizzare per pulire il vostro wc. Ci si accorge che la cassetta si deve svuotare quando si accende la spia luminosa.

Se è la prima volta che viaggiate in camper dovete sapere come si prepara un wc chimico: 

Si deve riempire la cassetta con un litro d’acqua circa, poi si aggiunge del prodotto disgregante, ovvero un  prodotto che rende liquido il materiale organico, aiuta anche a prevenire la formazione degli odori e toglie ogni ingorgo. In questo modo risulterà più semplice svuotare il contenuto della cassetta.

Come si svuota e si pulisce il wc del camper?

All’esterno del camper vi è un apposito sportello che si può aprire, si estrae la cassetta, si gira il tubo di svuotamento, si toglie il tappo dal tubo di svuotamento e si svuota.

Con il camper consigliamo che il contenuto vada svuotato ovviamente nelle aree attrezzate, in un apposito scarico per WC chimici. In questi luoghi è possibile utilizzare dell’acqua per sciacquare la cassetta. 

Ecco un breve video che vi darà qualche altro suggerimento per una guida con il camper sempre più sicura.