Visita orologio piazza dei signori padova

-----

Tra le varie visite guidate di Padova, ci piace molto la visita della torre dell’orologio che domina la piazza dei Signori. E vi spiegheremmo il perché…

La Torre dell’Orologio di Piazza dei Signori, con il Palazzo del Capitanio, è uno degli edifici più famosi di Padova ed anche uno dei più belli. Piazza dei Signori è considerata il salotto del centro storico della città veneta e il grande orologio-astrario, color turchese, sembra ammiccare a tutte le persone che passeggiano nella piazza sottostante o siedono ai tavolini dei bar.

Torre orologio piazza dei signori

orologio piazza dei signori padova

La Torre dell’Orologio è stata realizzata tra il Quattrocento ed il Cinquecento quando Padova era governata della Serenissima Repubblica di Venezia. La costruzione è avvenuta a partire da una torre più antica inserita nel complesso della Reggia dei Carraresi, i signori della Padova del Trecento. All’epoca la torre principale della Reggia era rivolta verso sud e si affacciava sull’attuale Piazza Duomo, in un simbolico faccia a faccia tra potere temporale e potere spirituale. Con l’avvento dei veneziani, invece, guadagnò centralità ed importanza Piazza dei Signori e la nuova torre rivolta verso est, verso Venezia.

L’Orologio astronomico o astrario di Piazza dei Signori funziona ancora grazie ad uno tra i più antichi meccanismi di orologio a torre del mondo. Fu realizzato nel 1437 dagli orologiai della famiglia Dalle Caldiere (di cui Matteo Novello) seguendo fedelmente il modello del precedente orologio di Jacopo Dondi da Chioggia, poi detto “dell’Orologio”, risalente al 1344.
Questo antico e precedente orologio era collocato sulla torre della Reggia dei Carraresi incendiata in seguito ad una battaglia con i Visconti. La facciata fu rifatta in pietra d’Istria da Giovanni Maria  Falconetto nel 1532.


Visita orologio astronomico piazza dei signori Padova

E’ possibile visitare la Torre di Piazza dei Signori e vedere il funzionamento del meccanismo di questo orologio che segnava il tempo nelle modalità dell’epoca tolemaica, quando si riteneva che la Terra fosse il centro dell’universo. Si parla di torre astrario per via che sono segnati anche i segni zodiacali che si riteneva avessero una forte influenza nella vita dell’uomo. La particoloarità del orologio sta nel fatto che le ore e i giorni non figurano nel quadrante ma negli angoli del quadrato di cornice. Pensate che molte di quelle formine dorate sono le stesse dell’antica torre medievale, recuperate in se guito all’incendio.

La Torre è alta 30 metri ed è dotata di cinque piani: i primi 3 servono a contenere il meccanismo dell’orologio, mentre i due ultimi erano utilizzzati come residenza per il maestro orologiaio, manutentore e custode dello stesso.

Una curiosità molto simpatica: potrete osservare che manca il segno zodiacale della Bilancia. Sapete come mai? Il costruttore dell’orologio, per protestare del fatto che non era stato correttamnete retribuito ha tolto proprio questo segno, simbolo della giustizia! 

E possibile visitare la torre con i volontari di Legambiente attraverso il progetto Salvalarte promosso dal Comune di Padova. I venerdì e sabato, dalle ore 9:30 alle 11:45, in quattro turni della durata di 45 minuti ciascuno (per un massimo di 10 persone a turno).

Se desiderate organizzare une visita privata con un gruppo, non esitate a contattarci!