Skip to content

Ferrata sass brusai: arrampicata sul monte Grappa!

Una ferrata varia in mezzo ad uno dei grandi teatri della Grande Guerra. Ti troverai sul massiccio del Monte Grappa, dove una cresta di roccia ottima porta ad una sorpresa finale: un bellissimo ponte sospeso sulla pianura Veneta.

PERCHÉ CI È PIACIUTA TANTO QUESTA ESPERIENZA??

Perché è uno sport divertente da fare anche in famiglia con bambini!

Perché ti permette di attraversare un ponte tibetano!

Ideale per chi vuole coniugare trekking e arrampicata!

 

heart

Il massiccio del grappa non può eguagliarsi alle Dolomiti per maestosità e scenari. Tuttavia questa via ferrata, in partenza da Crespano del Grappa vi porterà alla scoperta di un sentiero sulle tracce della 1° Guerra Mondiale. Raggiungete la cima, solo da lì potrete entrare in alcune trincee, testimonianza della Grande Guerra. Quest’esperienza ti porterà in una delle principali valli del massiccio del Monte Grappa, la Valle di San Liberale.

Le vie ferrate sono un’esperienza sportiva molto interessante, a metà strada tra l’arrampicata e l’escursionismo in montagna, permettono di godere di paesaggi mozzafiato, senza rinunciare all’adrenalina di una scalata!  Sono ideali per trascorrere una bella giornata in famiglia, dato che possono essere anche fatti con i bambini, anche se consigliamo appunto, di farlo con una guida esperta!

Informazioni tecniche della ferrata sass Brusai:

  • Dislivello totale: 900 mt;
  • Difficoltà: Media. Necessaria una buona preparazione fisica.
  • Altre informazioni pratiche:
  • Percorso sia collettivo che privato;
  • Esperienza da un minimo di 1 persone ad un massimo di 4 persone;
  • Esperienza adatta a ragazzi a partire da 16 anni (senza accompagnamento dei genitori) e per adulti.
  • Si invita ad avvisare la Guida Alpina di eventuali problemi fisici, allergie od altro.
  • Abbigliamento sportivo montano e pranzo al sacco richiesto (scarponi, giacca antivento/pioggia, pile o piumino leggero, mangiare, bere..);

 

Ma scopriamo alcuni dettagli della Ferrata Sass Brusai…

COME ARRIVARE:

Raggiungete il paese di Crespano Grappa, attraversate il centro e proseguite  fino alla frazione Fietta. Continuate seguendo le indicazioni per S. Liberale. Dopodiché spingetevi lungo il tratto di strada asfaltata fino ad arrivare ad un parcheggio di fondovalle, nel pressi di un ristorante bar. Dopo aver abbandonato l’auto nei pressi di un ristorante bar, e aver incontrato la vostra guida, iniziate la scalata!

Addentratevi in una delle principali valli del massiccio: la Valle di San Liberale.

Il primo tratto, è un percorso classico di hiking, si inizierà attraversando un tratto di sentiero nel bosco, fino a raggiungere l’attacco della ferrata.  E’ l’ora di attrezzarsi con il kit da ferrata ed arrampicarsi!

1° SALTO: Si inizia con il botto! Affronterete un breve passaggio di media difficoltà che dà accesso ad una cresta di roccia intervallata da chiazze erbose e qualche boschetto. Questo primo salto non risulta particolarmente semplice, data la verticalità della parete! Ad aiutare la presenza di numerosi appigli qui e lì, che vi faciliteranno il percorso.

Un cavo metallico ci garantirà per tutto il percorso la sicurezza necessaria a questa ascensione. L’itinerario continua tra creste di roccia intervallate da chiazze erbose. Il secondo salto, vi sembrerà molto più semplice del primo, solo alti gradoni, non particolarmente faticosi!

Prima di raggiungere il terzo salto, inizierete a godere degli splendidi paesaggi che si aprono a vostri lati, la vallata, il monte Grappa e il monte Boccaor.

La Ferrata Saas Brusai sta per regalarvi la sua chicca principale: il ponte tibetano!

Se proprio le vertigini non vi lasciano in pace, in questo tratto è possibile interrompere l’ascensione.  Per i più temerari, continuiamo a percorrere la ferrata! Il bello inizia adesso!

Dopo aver attraversato il caratteristico ponte sospeso, che  collega un torrione roccioso alla verticale cresta seguente, continuate a divertirvi tra creste e pendii inclinati. E’ l’ora di attraversare un caminone, sfoderate le vostre abilità atletiche.

Ci si addentra nella grande fessura e si supera in divertente spaccata la parte alta del camino . Questo tratto ha difficoltà medie, a facilitarlo sono  i numerosi appigli.

Finalmente scorgere qualcosa di inaspettato: la sella del Candidato! E’ l’ora di fare qualche decina di metri di pareti piuttosto verticali . Questa è la parte più impegnativa di tutta la ferrata sass brusai! Tranquilli, supererete  tutto egregiamente, data la presenza di appigli.

Il fiato inizia a scarseggiare e la fatica a farsi sentire? Tenete duro, la cima è vicina!

Ancora qualche passaggio particolare e si arriva alla breve paretina finale, ultima difficoltà, ed ai dolci prati di cresta. Dalla sommità bellissimo panorama sia verso la pianura Veneta, sia verso le Dolomiti. Resti di trincee, grotte militari caratterizzano il paesaggio. Al rientro percorreremo la vecchia mulattiera della Grande Guerra, ora sentiero CAI n 153, che scende intagliata su pareti precipiti sulla valle di San Liberale, dove ritorneremo con lunga discesa alle nostre auto.

DISCESA:

Per la discesa avete due opzioni:

  1. Una leggermente più complicata, ci riporta al punto di partenza di un’ ora e trenta.  Dalla cima seguite le indicazioni che portano al bivio. Vi consigliamo di fare attenzione,nei paraggi vi è  una buca insidiosa che talvolta viene coperta dall’erba. Seguiamo le indicazioni per pian della bala.
  2. La seconda, che consigliamo, risulta più semplice. Dopo aver trovato le indicazioni dei sentieri, si prosegue a destra, passando attraverso la mulattiera. Questa in realtà passa esattamente sotto il ponte tibetano percorso in precedenza. In soli 30’ raggiungerete pian della Bala. Da lì, un tratto attrezzato di segnali, vi indicherà la strada per San Liberale.

La Guida Alpina ha la facoltà di interrompere l’uscita qualora le condizioni meteorologiche fossero proibitive alla prosecuzione dell’uscita. In tal caso l’uscita verrà rimandata in data da destinarsi.

Se questa ferrata ti ha fatto emozionare, scopri tutte le nostre proposte di vie ferrate in giro per il Veneto: 

  • ferrata della memoria, nella diga del Vajont
  • corso di ferrata: impara ad arrampicarti
  • ferrata della marmolada, sulla cima delle Dolomiti
  • ferrata delle trincee: sulle orme della grande guerra!

CARATTERISTICHE

    DETTAGLI DI ESPERIENZA

    Prezzo (descrizione)

    € 75 a persona

    L’esperienza si attiva con un minimo di partecipanti

     

    Durata

    5-7 ore

    Disponibilità

    Tutti i giorni alle 7.30, da Marzo a Giugno, da Ottobre a Dicembre.

    Lingue parlate

    • Italiano
    • Inglese

    Cos'è incluso / Cos'è escluso

    Cos'è incluso :

    Accompagnamento Guida Alpina, RC clienti, materiale tecnico (casco, imbraco, kit ferrata)

    Cos'è escluso :

    Tutto quanto non descritto espressamente sopra.

    Condizioni di vendita

    In caso di cancellazione fino agli ultimi due giorni prima della prestazione, verrà trattenuta una penalità del 20%.
    In caso di cancellazione entro 48 ore prima della data di prenotazione dell’esperienza, sarà concesso un rimborso con una penalità del 60%.
    In caso di cattivo tempo, l’esperienza verrà rimandata o rimborsata con una trattenuta del 5%.
    Non è previsto nessun rimborso in caso di NO-SHOW, che corrisponde ad una mancata presenza al luogo e all’ora concordati.

    Altre informazioni pratiche

    Una ferrata varia in mezzo ad uno dei grandi teatri della Grande Guerra. Ti troverai sul massiccio del Monte Grappa, dove una cresta di roccia ottima porta ad una sorpresa finale: un bellissimo ponte sospeso sulla pianura Veneta.

    SHARE

    icon_gift
    Regala questa esperienza!

    Vuoi saperne di più o verificare una disponibilità ?