Delta del Po in camper

Il Delta del Po è un’area affascinante dove l’acqua dolce del fiume si mischia insieme a quella salata del mare. Dichiarato come patrimonio Unesco nel 1999 e Riserva della Biosfera nel 2015, il parco del Delta del Po è un vero paradiso tra terra e acqua per quelli che amano la natura. Lo potremmo paragonare in qualche modo alla zona della Camargue in Francia… Tra valli, paludi, saline e itinerari, sorge una risorsa naturale con un’identità preziosa. In questa zona, tra Veneto ed Emilia Romagna, non ci si è attratti solamente dalla flora e dalla fauna del posto, ma anche dalla sua storia e dalla sua cultura che affascina sempre di più in un mondo alla ricerca di valori persi e di connessione con la natura. Se volete fare il delta del po in camper e non avete un vostro mezzo, vi consigliamo di vedere la nostra offerta di noleggio camper Rovigo.

vivovenetia
delta del Po in barca

 

Delta del Po in camper e Polesine

Nella zona del Veneto, in provincia di Rovigo, denominata “Polesine”, vi consigliamo di girare i piccoli 9 comuni che ne fanno parte. Il Polesine significa “terra tra i due fiumi” e ricorda le alluvioni avvenute in queste zone. Vi starete chiedendo “Che cosa si può fare in questa zona?” Bene, noi siamo qui per aiutarvi e per suggerirvi qualche luogo interessante per programmare il vostro viaggio in camper nel Delta del Po.

A questo link, potete consultare le aree di sosta camper del Delta del Po. Tra campeggio, sosta camper o ampio parcheggio in libertà, avete l’imbarazzo della scelta per dormire in piena natura!

Visite culturali consigliate durante il vostro viaggio in camper nel Delta del Po

Siete appassionati di storia e archeologia? Ecco qui qualche suggerimento consigliato da noi:

  • il Museo Archeologico di Adria, dove sono esposti resti romani ed etruschi.
  • il Museo Regionale della Bonifica di Cà Vendramin, dove è possibile ammirare un potente impianto idrico risalente ai primi del ‘900 e un pilastro di confine tra la Repubblica Veneta e lo Stato Pontificio.
  • San Basilio, dov’è possibile ammirare una quercia del 1580.
  • Santa Maria in Punta, tra il grande Po di Venezia e Po di Goro che presenta i resti dei centri abitati delle fornaci.
  • L’abbazia di Pomposa che si trova a Codigoro (FE). E’ un’abbazia risalente al XI secolo e rappresenta una delle più importanti abbazie del Nord Italia  sperduta nel bosco ferrarese.
  • Comacchio che si trovano vicino a Ferrara, è paragonabile ad una piccola Venezia per il suo centro storico formato da ponti, canali, chiese e monumenti di interessi storico culturale. Sono famosi le saline di comcacchio e le valli di commacchio. 

Delta del po in camper e bici

Volete entrare in contatto diretto con la bellezza naturale di questo territorio? Eccovi una bella proposta per spostarvi! Con la bicicletta, è possibile ammirare il fascino della natura e i suoi borghi poco conosciuti che sono ricchi di storia, cultura e tradizione. Si lascia il camper e si parte in giornata a scoprire la natura travolgente del delta del Po.

Portatevi via con voi la vostra bicicletta o, se non ce l’avete, potete usufruire dei servizi di noleggio bici nel parco del delta del po per partire alla scoperta della zona!
Vi consigliamo qualche tour suggestivo che vi permette di visitare le chicche del posto:

  • la riserva naturale del Bosco della Mesola: meglio conosciuto come il Boscone della Mesola, è davvero consigliato se avete dei bambini che amano gli animali. E’ possibile avvistare daini e tartarughe di mare e di terra. Ci sono anche 300 esemplari di cervi.  Essendo una specie protetta, mettetevi in contatto con la Forestale per poter disporre di una guida.
  • l’isola di Ariano Polesine: una suggestiva isoletta da girare con la bicicletta perché non possiede incroci stradali. Qui si possono percorrere una sessantina di km su strada asfaltata visitando gli argini del Po di Venezia e del Po di Goro.
  • da Rosolina a Gorino Veneto: Rosolina è un comune che fonda la sua economia sul turismo balneare e le spiagge sono ben attrezzate con ombrelloni ben distanziati tra di loro. Gorino Veneto è invece l’ultimo paesino prima del confine con l’Emilia Romagna che è segnato da un ponte di barche e, subito dopo averlo attraversato, troverete ad aspettarvi il paesino di Gorino Ferrarese. Nei pressi di Goro, è possibile andare fino alla lanterna vecchia che era un faro che illuminava la via ai marinai.

Troverete varie ciclovie delle valli e la possibilità di visitare la zona con il cavallo. Insomma le attività da fare durante le vostre vacanze sono tante! Tutte in armonia con la natura!

Gite in barca nel Delta del Po ed attività all’aperto

Il modo migliore di scoprire il Delta del Po è ovviamente dall’acqua! Con una canoa o una barca, lasciatevi cullare dalle acque dolci del fiume più lungo della penisola italiana. E perché non mischiare bici e barca con una bella escursione?

Siete dei camminatori ben allenati e volete stare ancor più a stretto contatto con la ricchezza naturale che offre Delta del Po? Un modo alternativo, per visitare questa bellezza naturale, è farlo attraverso il trekking che si sviluppa tra valli, pinete, paludi, saline e sentieri.


Oltre al trekking, è possibile fare birdwatching. Questa zona possiede un patrimonio ornitologico davvero spettacolare; sono possibili da ammirare 370 specie tra uccelli acquatici, stanziali, migratori e di passo. 

Vi starete chiedendo “Quale sarà la stagione migliore per visitare il Delta del Po?”.
Senza dubbio, la stagione migliore è la primavera o l’autunno. La primavera è il periodo dove il clima mite vi invita a fare giri in bici o a piedi, muniti di fotocamera e cannocchiale. Potrete ammirare paesaggi lungo gli argini del fiume che si riempiono di fiori e, nei campi di grano,  avvistare dei bellissimi papaveri rossi. La primavera è anche sinonimo di periodo di nidificazione: è possibile avvistare qualche colonia di aironi, garzette e altre specie che si recano a creare i loro nidi e a deporre le uova per la nascita dei loro piccoli. Bisogna prestare una discreta attenzione quando si fa l’osservazione perchè gli uccelli potrebbero accorgersi della vostra presenza e volare via, abbandonando così le loro covate e non tornare più dai loro piccoli. Uscire con una guida esperta è spesso più saggio! 

Vi auguriamo uno splendido viaggio nel delta del po in camper!